Villa Caumont-Caìmi

Il conte Francesco Caìmi, nel 1831, entrò in possesso della villa, scelta anche per la sua vicinanza a Sala Baganza, dove la famiglia ducale trascorreva l’estate: la moglie Isabella era, infatti, dama di corte della duchessa. La figlia Elisa la portò in dote al marito Henry Caumont, ingegnere ferroviario proveniente dal nord della Francia. Egli, nel 1873, la ricostruì quasi ex novo. Il figlio Federico unì i due cognomi. La moglie Maria Pallavicino, genovese, preferì vivere nella sua città e così la villa divenne residenza estiva.