Palazzo Monguidi (poi Villa Suore Orsoline)

Costruzione secentesca appartenuta ai Monguidi, provenienti da Firenze e con incarichi importanti alla corte ducale. Nel 1821 passò alla famiglia Armani e nell’agosto del 1890 fu acquistata da madre M. Lucrezia Zileri, delle Orsoline, che cercava un luogo tranquillo per la villeggiatura di educande e maestre. Fu ristrutturata ed ampliata per adattarla alle nuove esigenze.

Ora è casa di riposo per le sorelle anziane della comunità.